Inequality and poverty in modern capitalism

Disuguaglianza e povertà nel capitalismo moderno

Book Cover: Inequality and poverty in modern capitalism
Editions:Paperback (Italian): € 22.00
ISBN: 978-88-6195-247-8
Size: 15.00 x 21.00 cm
Pages: 250

Simone Lombardini

The inglorious thirties guided by neoliberal ideology have broken the "social contract" born after the Second World War, returning to polarize the distribution of wealth and power to levels never known by social democracies. Germany, Japan, United States, Italy, are just some of the countries where inequality today is greater than in the 1930s. In this text, which considers countries from all over the world, through charts, tables and data,it can be discovered the real effects of the unbridled capitalism of the last decades. What causes one
such social disaster? The concentration of capital, the detachment of higher incomes, real wages stalled by two decades, the depoliticization of society, the de-sindacalisation of workers, job precariousness, ideological invasion of liberalism in the universities around the world, in Foundations, in Think Thank, in the newspapers and on television, and finally the financialization of economic systems. What to do? Redesign capitalism or rethink socialism?

Published:
Excerpt:

I trent'anni ingloriosi guidati dall'ideologia neoliberista hanno spezzato il "contratto sociale" del secondo dopoguerra, tornando a polarizzare la distribuzione della ricchezza e del potere a livelli mai conosciuti dalle socialdemocrazie. Germania, Giappone, Stati Uniti, Italia, sono solo alcuni dei paesi in cui la disuguaglianza
oggi è maggiore che negli anni '30. In questo testo, che prende in considerazione paesi da tutto il mondo, si scoprono attraverso grafici, tabelle, dati, i reali effetti a cui ha portato il capitalismo sfrenato degli ultimi lustri. Quali le cause di una disastro sociale di tal genere?

READ MORE

La concentrazione dei capitali, la detassazione dei redditi più alti, i salari reali bloccati da due decadi, la depoliticizzazione della società, la desindacalizzazione
dei lavoratori, la precarizzazione del lavoro, l'invasione ideologica liberista negli atenei di tutto il mondo, nelle fondazioni nei Think Thank, nei giornali e nelle televisioni, e infine la finanziarizzazione dell'economia.
Che fare? Riprogettare il capitalismo o ripensare il socialismo?

COLLAPSE

By browsing this site, you accept the use of cookies. - Navigando in questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie. MORE INFO - MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi